Viaggio in Campania – arte, storie e luoghi

10 tour via Google Meet per conoscere una delle regioni più belle al mondo.

Dal 28 dicembre al 5 Gennaio, Scabec e Campania>Artecard, vi porteranno alla scoperta delle meraviglie della Campania: da Caravaggio agli Etruschi, dalle Regge Borboniche ai Musei di Via Duomo, dal Vesuvio ai Castelli della nostra regione.Partecipare è semplice: prenota il tour di tuo interesse su eventbrite ed entro 24 ore prima dell’inizio riceverai un link di accesso alla piattaforma.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

4 GENNAIO 2021, ORE 21.00
VIA DUOMO, LA STRADA DEI MUSEI – SAN GENNARO
Il legame che Napoli e i napoletani con San Gennaro va ben oltre la semplice devozione per il Santo Patrono. E’ un sentimento viscerale e condiviso, che nel corso dei secoli ha superato divieti e restrizioni, rafforzandosi sempre più.
Il Tesoro di San Gennaro si trova nel Museo dedicato al Santo, all’interno del Duomo di Napoli, e raccoglie reliquie e oggetti preziosi, diventati oracoli di fede. Il Tesoro comprende anche statue, candelabri e argenti vari, che i devoti hanno gelosamente protetto durante i numerosi saccheggi della città.
Con la partecipazione del direttore Paolo Jorio.
5 GENNAIO 2021, ORE 21.00
VIA DUOMO, LA STRADA DEI MUSEI
Lungo i suoi 1200 metri, via Duomo rappresenta una delle strade a più alta densità di musei del mondo, musei che spaziano dall’archeologia, all’arte sacra, dal Barocco al Contemporaneo. Un percorso lungo il quale si incontrano il Filangieri Museo, la chiesa San Severo al Pendino, il Pio Monte della Misericordia, il Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, il Cartastorie|museo dell’Archivio Storico del banco di Napoli, il Complesso Monumentale Donnaregina – Museo Diocesano, il Complesso monumentale dei Girolamini e il Museo del Tesoro di San Gennaro. Andremo alla scoperta di tesori e della storia della città più bella al mondo.

EVENTI PASSATI

28 DICEMBRE 2020, ORE 21.00
CARAVAGGIO A NAPOLI
Nel 1606 Michelangelo Merisi da Caravaggio arriva a Napoli in fuga dopo aver assassinato un uomo.
La città lo accoglie ed il suo lavoro cambia la scena artistica partenopea, lasciando opere sorprendenti come le “Sette opere di Misericordia” o la “Flagellazione di Cristo”.
Attraverso i luoghi del Caravaggio e i suoi dipinti ripercorreremo i mesi intensi che lo legarono a Napoli, nel solco della sua straordinaria rivoluzione pittorica.
SOLD OUT
29 DICEMBRE 2020, ORE 21.00
ETRUSCHI E GRECI SULLE COSTE DI SALERNO
Non tutti sanno che a sud di Salerno, al confine con la più famosa Paestum, si trova l’avamposto etrusco più a sud d’Italia.
Questo avamposto, oggi noto con il nome di Pontecagnano, fu fondato agli inizi del IX secolo a.C., ed era una città estesa e ricchissima, grazie alle fertili terre della piana del Sele e ad approdi costieri facili e sicuri, che favorirono commerci e contatti con l’intero bacino del Mediterraneo.
Il suo territorio si estendeva almeno fino alla foce del Sele, al di là del quale, tre secoli dopo, sarebbe stata fondata la colonia greca di Poseidonia, l’attuale Paestum.
Siete curiosi di scoprire di più? Partecipa al nostro Viaggio in Campania: all’incontro prenderà parte la direttrice del museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano, Luigina Tomay.
SOLD OUT
30 DICEMBRE 2020, ORE 21.00
LE REGGE BORBONICHE
Con l’ascesa al trono di Carlo di Borbone nel 1734, Napoli ritorna ad essere capitale di un regno autonomo. Grazie all’opera di grandi artisti e architetti dell’epoca, in pochi anni in città ed in altri luoghi del Regno vengono edificate le principali residenze dei Borbone. In questo tour visiteremo tre siti monumentali, testimonianze dell’alto livello culturale raggiunto in quegli anni.
Dal Palazzo Reale di Napoli, passando per la reggia che oggi é Museo e Real Bosco di Capodimonte, dove é raccolta gran parte della prestigiosa collezione Farnese, per arrivare alla più famosa delle regge borboniche: la reggia di Caserta, concepita come simbolo di grandiosità e magnificenza, ad eguagliare la reggia di Versailles.
SOLD OUT