Museo

Collezione ceramiche Alfonso Tafuri

La Collezione privata di ceramiche fondata da Alfonso Tafuri nel 1987 si trova nel centro storico di Salerno, nel caratteristico larghetto Cassavecchia, poco distante dal Duomo.
Dopo un attento e appassionato lavoro di recupero e di restauro di alcuni terranei del settecentesco palazzo Mancuso - adibiti nel tempo a vari usi, ultimo quello di deposito di carbone e falegnameria -, il museo presenta diversi ambienti coperti da volte a vela e pavimentati con basoli in pietra vesuviana e cotto di Ogliara.
All’interno dei locali vi è una ricca raccolta di mattonelle in cotto dipinte a mano (riggiole) del Settecento napoletano e dell’Ottocento vietrese, di vasellame e utensileria casalinga, di produzione locale e vietrese del XIX secolo, e di reperti più antichi databili al XIII secolo; sono esposti anche boccali, piatti e altri oggetti provenienti dalle produzioni di Giffoni Valle Piana e di Cerreto Sannita.
Inoltre si possono ammirare targhe e pannelli devozionali del XIX secolo e manufatti del periodo tedesco (1920-47) della ceramica vietrese prodotti da artisti come Riccardo Doelker, Irene Kowaliska, Guido Gambone, Giovannino Carraro.
La Collezione Alfonso Tafuri rappresenta un esempio interessante di impegno privato volto alla conservazione e alla valorizzazione della storia dell’arte ceramica campana e, in particolare, del rapporto che la ceramica salernitana e vietrese ha avuto con la città, con le sue abitudini e i suoi gusti, e con la religiosità dei suoi abitanti.

Indirizzo

Larghetto Cassavecchia, 11 – 84125 Salerno (Salerno)

Orari

temporaneamente chiuso fino a nuove disposizioni

Informazioni

Mail: museoalfonsotafuri@katamail.com

Tel: 0975861511

Fax:

CONDIVIDI