MANIFESTAZIONE DI INTERESSE – Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese di enti parrocchiali

Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese di enti parrocchiali.

Delibera di Giunta Regionale della Campania n. 274 del 24.06.2019.

Consigliamo di visionare la sezione relativa alle FAQ pubblicate nell’ambito della Manifestazione di Interesse per utilizzare la risposta alle richieste simili per cui è già stato fornito un riscontro

_______________________________________________________________________________________

Faq. 1

Salve
vi contattavo per avere qualche info per la Manifestazione di interesse per edifici di culto:
– bisogna produrre una sorta di studio di fattibilità?
– l’importo massimo finanziabile per ogni progetto?
Certo di vostro riscontro,
Saluti

Risp. 1

Uno Studio di fattibilità, anche se non richiesto, aiuterà certamente a definire meglio modalità e costi della fase esecutiva.

La Commissione nel considerare la validità della proposta in linea di massima dovrà cercare di non opporre ad essa la non fattibilità per via della previsione di spesa. Ma certamente le cifre che emergeranno non potranno prepotentemente assorbire l’intero stanziamento della delibera regionale o gran parte di esso, limitando e rendendo cioè impossibile così di accogliere il maggiore numero di proposte significative.
Si invita quindi ogni proponente a fare proposte che prevedano spese il più possibile corrispondenti alla effettiva riuscita del progetto.

Faq. 2

Buongiorno,

in merito alla manifestazione di interesse in oggetto, si chiede: una diocesi può presentare una proposta progettuale, come avvenuto per il bando Oratori?

Restando in attesa di riscontro,
si augura buon lavoro.

Risp. 2

La delibera della Giunta Regionale è riferita ad iniziative parrocchiali, ma ovviamente una Diocesi può valorizzare una o più iniziative che “Chiesa o Enti parrocchiali” potranno proporre.

Faq.3

come concordato, telefonicamente le invio richiesta di chiarimenti e richiedo un appuntamento presso la Vostra sede riguardo il bando destinato alle parrocchie della Regione Campania delibera 274 del 24.06.2019.
I chiarimenti di cui chiedo informazione riguardano i seguenti punti:
1) se, sia per l’azione A che per l’azione B, è stabilito un tetto massimo di spesa
2) I computi metrici relativi all’azione A possono essere accorpati per lavorazioni o devono essere dettagliati alla stregua di un esecutivo?
1) I progetti da allegare per l’azione A devono essere trasmessi in forma cartacea e devono essere esecutivi, o, in questa fase possono essere assimilati a dei preliminari?
3) esiste un prototipo di domanda da compilare sia per l’azione A che per l’azione B, ed , inoltre esiste un elenco standard dei documenti da allegare?
Grazie per l’attenzione dedicatami, resto in attesa dei chiarimenti e di un appuntamento, che spero possa avvenire in tempi brevi.
Cordiali saluti

Risp.3

1)Non sono stati fissati tetti di spesa riferiti ai singoli progetti proposti.
2)E’ importante fornire all’esame della Commissione quanti più elementi possibili relativi al progetto. Ovviamente la Commissione, a sua volta, all’atto dell’insediamento, potrà dare più precise istruzioni metodologiche ovvero chiedere, dopo l’esame delle proposte, eventuali approfondimenti ed ulteriori documentazioni.

3)L’importante è la massima chiarezza nella esposizione della proposta e nella documentazione, anche cartacea, del progetto.
4) Non esistono moduli predisposti, ma la Commissione potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso possibili moduli riassuntivi.

Faq. 4

Facendo seguito alla manifestazione d’ interesse della Giunta Regionale della Campania n° 274 del 24/06/2019, si richiede se i lavori di eliminazione delle barriere architettoniche rientrano nelle finalità previsti dalla stessa,
saluti

Risp. 4

Ovviamente le barriere architettoniche devono essere eliminate e non è pensabile che sia possibile presentare un progetto che non le preveda.

Faq. 5

Salve!

ringrazio per la precedente risposta ad una mia domanda, colgo qui per chiedere un’altro chiarimento cioè:

– la documentazione complessiva per la manifestazione di interesse come leggevo va comunque inoltrata a questo indirizzo di posta!

– la documentazione complessiva per la manifestazione di interesse, va inoltrata da parte del legale rappresentante della Parrocchia che ne richiede l’interesse giusto?

ringrazio per l’attenzione.

Saluti

Risp. 5

Alle due nuove domande la risposta può essere data con due “si”, precisando che, per la prima domanda ovviamente la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrà richiedere ad altro più preciso indirizzo l’invio di eventuali documenti ed approfondimenti.
Per la seconda domanda, si aggiunge che ovviamente chi firma la proposta si assume le responsabilità e l’impegno a realizzare, in caso di accoglimento, quanto proposto.
Ed è per questo che deve esserci la firma di chi ha comunque la responsabilità del fare.

Faq. 6

ho, nella giornata di ieri, inviato una richiesta di chiarimenti che integro con ulteriori domande.
1) il contributo riguarda solo beni di proprietà delle parrocchie o, come si interpreta nella delibera ” … patrimonio di chiese e enti parrocchiali”, è indirizzato anche a chiese di proprietà di enti religiosi o quant’altro, quindi non solo quelle parrocchiali?
2) il finanziamento che verrebbe erogato copre l’intero intervento o, l’ente richiedente è tenuto a contribuire, ed, in tal caso, in che misura deve contribuire?
3) esiste una scaletta per l’attribuzione di eventuale punteggio per un eventuale graduatoria delle richieste pervenute?
E’ necessario avere queste informazioni in tempo breve per poter poi procedere alla richiesta che deve pervenire al Suo ufficio, come si legge nel bando, entro il 31 gennaio p.v. tramite mail (tutta la documentazione quindi deve essere scannerizzata compreso i grafici eventuali, ed in tal caso quale è il formato richiesto)
Restando in attesa dei chiarimenti richiesti, invio cordiali saluti

Risp. 6

1) La Commissione approfondirà soprattutto la valenza del progetto e la sua coerenza con le finalità fissate dalla delibera della Giunta Regionale, ovviamente considerando importante la durata della funzione proposta e sarà quindi necessario accertare, altresì, la titolarità del bene che potrebbe pure non essere di proprietà del proponente, ma anche solo ottenuto in comodato o in concessione.
2) Il richiedente non è tenuto a contribuire, ma deve precisare se e quali altri finanziamenti renderanno possibile il finanziamento di quanto progettato.
3) Non ci saranno punteggi e graduatorie. La Commissione, come precisato nella “Manifestazione di Interesse”, valuterà soltanto la precedenza da dare a quelle opere che rivestono carattere di urgenza soprattutto perché già cantierabili o più facilmente di altre pronte a partire.

Faq 7
In riferimento alla manifestazione di interesse riguardante Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese ed enti parrocchiali porgo il seguente quesito:
siccome all’art. 6 fasi procedurali di attuazione del progetto. Modalità e tempi – è riportato Preparazione/Progettazione Novembre Dicembre 2019 – un sindaco può partecipare, alla data di oggi, alla manifestazione di interesse, visto che il termine ultimo per partecipare è il 31 gennaio 2020?
La richiesta di partecipazione alla manifestazione deve essere fatta dal Comune oppure dalla Chiesa interessata?
Nell’attesa di una vs. sollecita risposta, porgo cordiali saluti.

Risp. 7

  • La scadenza per la partecipazione alla Manifestazione di Interesse è fissata al 31 Gennaio 2020
  • Le richieste di partecipazione alla Manifestazione di Interesse possono essere presentate da Chiese e/o Enti Parrocchiali.

Faq 8

Salve, sono venuto a conoscenza e ho letto il bando relativo alla delibera della giunta regionale della Campania n 274 24.06.2019.

Nel progetto si può inserire ristrutturazione di locali parrocchiali che vengono utilizzati per attività rivolte a minori a rischio, In un territorio molto particolare che offre poco o niente, dove la delinquenza minorile è frequente, la dispersione scolastica e tanti altri problemi.

Certo di un vostro riscontro vi saluto

Risp. 8

Si conferma che un progetto per “attività rivolte ai minori a rischio” può essere presentato all’esame della Commissione.

Faq 9

In riferimento all’oggetto , si chiede di conoscere le modalità di presentazione del progetto di che trattasi.

In particolare, si chiede se il progetto deve intendersi preliminare o esecutivo, corredato da una stima dei costi dei lavori, da una relazione descrittiva dell’intervento, ecc. ed ogni documentazione utile alla definizione dell’intervento.

Distinti saluti

Risp. 9

Le modalità sono quelle illustrate dalla manifestazione di interesse in relazione alla delibera della Giunta Regionale. Ovviamente la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrà richiedere ai proponenti ulteriori precisazioni ed eventuali integrazioni e correzioni della modalità adottata, laddove dovesse ritenerlo necessario.

Faq 10

Spett.le Società
In qualità di incaricato di un ente parrocchiale, con riferimento alla MANIFESTAZIONE DI INTERESSE relativa alla del. n. 274 del 24.06.2019 della Regione Campania, chiedo cortesemente di sapere:
1. la documentazione esatta da inviare per un intervento di cui all’azione A – relazione tecnica, computo metrico, capitolato speciale di appalto, eventuali elaborati grafici o un semplice quadro di spesa riepilogativo;
2. quali sono i prezzi da applicare per interventi di ristrutturazione – azione A;
3. quali prezzi applicare per interventi di cui alle azioni B;
4. se si possono presentare separatamente proposte progettuali per le singole azioni A e B o è obbligatorio presentare proposte integrate;
5. quali sono i limiti di importo per le singole azioni A e B;
6. se gli interventi sono a totale carico della regione o è prevista una contribuzione da parte dell’ente parrocchia;
7. essendo il territorio comunale sottoposto a vincolo paesaggistico, chi provvederà all’acquisizione dei relativi pareri e autorizzazioni.

Nel ringraziare per i chiarimenti che mi saranno forniti, stesso mezzo, porgo
distinti saluti

Risp. 10

1) Nel presentare la proposta, si faccia riferimento alla più ampia e completa documentazione disponibile, considerando che la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe comunque ritenere necessarie altre notizie o documenti che saranno in tal caso richiesti.
2)-3) Non ci sono indicazioni da dare per i costi che ovviamente si consiglia di contenere il più possibile.
4) Si possono presentare proposte separate
5) Per la quinta domanda vale la stessa risposta data alla 2) ed alla 3)
6) Non è necessaria la contribuzione dell’Ente proponente, ma ovviamente può esserci.
7) Chi presenta la proposta dovrà ovviamente corredarla di tutti i permessi e le autorizzazioni o comunque dovrà preoccuparsi di ottenerli.

Faq 11

Gentilissimi nell’ambito della manifestazione di interesse in oggetto si chiede:
1. Ciascuna idea progettuale deve contenere entrambe le linee di intervento A e B oppure possono insistere su una delle due misure?
2. Nel caso in cui si presenti una domanda per entrambe le linee c’è un vincolo di ripartizione delle risorse economiche?
3. Nell’ambito della linea B è ammissibile presentare una star up giovanile (ETS) che curi le attività sociali nell’ambito della parrocchia?

Si ringrazia per l’attenzione.

Risp. 11

  • Si possono presentare proposte separate
  • Vale la risposta alla domanda precedente

E’ in linea di principio possibile sottoporre alla valutazione della Commissione anche un progetto di star up che ovviamente sarà la stessa Commissione a dover valutare.

FAQ. 12
Abbiamo interesse a partecipare al vs. bando di gara per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale di Chiese e enti Parrocchiali, turttavia non trovando limiti di spesa ammissibili vi preghiamo di esplicitarci se sussistono soglie economiche di riferimento della spesa.

Cordialità

RISPOSTA 12
Non ci sono indicazioni da dare per i costi che ovviamente si consiglia di contenere il più possibile.
Consigliamo di visionare la sezione relativa alle FAQ pubblicate nell’ambito della Manifestazione di Interesse per utilizzare la risposta alle richieste simili per cui è già stato fornito un riscontro.

FAQ 13
Salve in merito alla manifestazione d’interesse volevo porre una serie di quesiti:
1. la proposta progettuale deve riguardare entrambe le linee d’azione (A e B) o può riguardare anche una sola delle due?
2. Nel caso in cui dovessero essere obbligatorie entrambe le linee d’azione è indifferente l’incidenza di una o l’altra sul progetto? o c’è una percentuale per cui la linea di azione A o B deve incidere sul progetto?
3. Per quanto riguarda l’azione A (ristrutturazione/restauro), nel caso si tratti di immobili non soggetti a vincoli, gli interventi possono riguardare anche lavori di ristrutturazione più importanti?
4. In merito ai soggetti e associazioni da coinvolgere c’è necessità di una lettera di collaborazione o basta la descrizione all’interno del progetto del soggetto e dell’attività svolta?
Certo della vs attenzione, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti e augurarvi buon lavoro

RISPOSTA 13
1) Si possono presentare proposte separate.
2) Non è obbligatoria la risposta alle entrambe linee d’azione.
3) Una ristrutturazione può essere oggetto del progetto e la Commissione potrà valutare l’utilità di essa tenendo conto che l’obiettivo è quello di avere progetti che possano determinare immediata fruibilità.
4) E’ in linea di principio possibile sottoporre alla valutazione della Commissione anche un progetto di collaborazione con altre associazioni che sarà la stessa Commissione a dover valutare.

FAQ 14
buongiorno, in merito all’oggetto volevo sapere:
1. le spese per la progettazione, direzione lavori, responsabile per la sicurezza sui cantieri nonchè quelle per il rilascio delle autorizzazioni relative alla azione A possono essere inserite nell’importo del finanziamento oppure la parrocchia se ne deve fare carico?
2. e la risposta è “Si” bisogna allegare la parcella ?

RISPOSTA 14
1) Si.
2) Occorre allegare l’eventuale spesa complessiva e tutta la relativa documentazione.

FAQ 15
Salve, in riferimento al bando riservato agli enti parrocchiali, si vorrebbe effettuare il recupero di un’area pertinenziale esterna, della Chiesa da destinare ad area coperta polifunzionale (mediante una struttura coperta in legno) per poter offrire alla comunità uno spazio per attività oratoriali, socio-culturali e di formazione per le nuove generazioni, considerato che l’intero comune è sprovvisto di adeguati spazi di aggregazione aperti al pubblico: questa tipologia di intervento rientra come opera finanziabile dal bando?
rimango in attesa di vostre indicazioni.

RISPOSTA 15
Si, ovviamente sarà la Commissione, all’atto del suo insediamento, a valutare la corrispondenza tra quanto richiesto e la proposta presentata.

FAQ 16
Una confraternita religiosa , ente ecclesiastico civilmente riconosciuto con decreto statale, inserita nel Registro delle persone giuridiche presso la Prefettura di Napoli, che possidede una chiesa storico-monumentale abbisognevole di restauro, e che opera socialmente in termini coerenti con il bando, rappresenta un soggetto ammesso alla partecipazione?
RISPOSTA 16
Si, la Manifestazione di Interesse è rivolta a Chiese e/o Enti Parrocchiali.

FAQ 17
In riferimento alla manifestazione di interesse riguardante Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese ed enti parrocchiali porgo il seguente quesito:
– una confraternita, proprietaria di una Chiesetta del 1600, può essere assimilata ad un ente parrocchiale e quindi partecipare alla manifestazione di interesse?

– secondo quali modalità presentare il progetto ?

– deve essere cartaceo o in formato digitale o basta solo la domanda?

– a quale indirizzo bisogna mandarlo?

Nell’attesa di una vs. sollecita risposta, porgo cordiali saluti.

RISPOSTA 17
1) Si
2) Secondo le modalità indicate nel Bando relativo alla Manifestazione di Interesse.
3) Il Progetto dovrà essere redatto ovviamente in forma cartacea e inviato digitalmente, così come indicato nel bando, all’indirizzo segreteria@scabec.it. La sola domanda non basta ma dovrà essere corredata dalla relativa documentazione progettuale pertinente.
4) Vedi risposta 3.

FAQ 18
Buongiorno,
in merito a quanto in oggetto si richiede il seguente chiarimento:

1. Una fondazione di diritto privato con personalità giuridica detentrice con contratto di comodato e/o locazione di una Chiesa con vincolo architettonico può partecipare al bando in oggetto:
in attesa di chiarimenti in merito si porgono cordiali saluti.

RISPOSTA
1-No. Appare evidente che la Delibera di Giunta Regionale è rivolta a sostenere quelle attività che la Chieda Cattolica svolge a favore della crescita sociale e culturale nel nostro territorio.

FAQ 19
In merito alla manifestazione di interesse in oggetto,
CHIEDE
1) Se è stata predisposta la modulistica ( format) relativa all’inoltro della richiesta in particolare la domanda, ovvero se l’avviso contiene anche allegati in corso di pubblicazione;
2) Se il orogetto ed allegati redatti in forma cartacea da inviare digitalmente, così come indicato nella manifestazione di interesse, all’indirizzo segreteria@scabec.it. debbono essere contenuti in una dimensione massima ( MB /GB );
3) Se la documentazione da inviare deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentate e/o da altro soggetti;
4) Se il progetto presentato sull’Avviso pubblico per la selezione e finanziamento di interventi finalizzati alla riqualificazione e/o alla messa in sicurezza dei Santuari della Campania DGR 291/2018, e valutato positivamente con D.D. n. 256 del 12/07/2019 pubblicato del BURC n. 40 del 15 /07/2019, ma non finanziato per limitato budget disponibile, a valere sulle risorse di cui al POR Campania FESR 2014/2020, può essere riproposto a valere sulle risorse di cui all’avviso in oggetto.
In attesa di un sollecito riscontro, l’occasione è gradita por inviarvi cordiali saluti.

RISPOSTA

1) Non esistono moduli predisposti, ma la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso moduli riassuntivi.
2) Si consiglia di rispettare il limite di dimensione previsto per gli allegati inoltrati a mezzo mail.
3) Il progetto potrà essere sottoscritto, ovvero vistato, dal Vescovo della diocesi alla quale la Parrocchia o la Chiesa fa riferimento al fine di evidenziare una condivisione di esigenze e collegamento con il territorio.
4) La manifestazione di interesse fa riferimento a quanto programmato dalla Giunta Regionale con la Delibera 274 del 24/06/2019 relativamente agli interventi in programma nell’ambito del POC 2014-2020.

FAQ 20
Buongiorno, le volevo chiedere poichè abbiamo in essere un progetto di restauro della canonica della Parrocchia, già approvato dalla sovrintendenza, con inizio lavori già comunicati al Comune con l’affidamento alla ditta, possiamo partecipare anche noi alla selezione da voi indetta?
Grazie in attesa una vostra risposta

RISPOSTA

Si, ovviamente sarà la Commissione, all’atto del suo insediamento, a valutare i progetti che ogni Parrocchia o Ente Parrocchiale potrà presentare e soprattutto a stabilire la corrispondenza tra quanto richiesto e la proposta presentata.

FAQ 21
Gentilissimi, avrei necessità di sapere se è possibile formulare la manifestazione di interesse nel caso in cui l’intervento di recupero e riqualificazione della struttura sia già in corso.
Entrando nel merito preciso che la sede parrocchiale (dalla chiesa, al terrazzo alle stanze che ospitano i gruppi e le associazioni che svolgono diverse e diversificate attività sociali e di animazione giovanile) ha evidenziato problemi strutturali per cui è stato necessario chiuderla e avviare con urgenza i lavori quanto meno per la messa in sicurezza.
Nell’avviso leggo che i lavori di ristrutturazione/manutenzione sono a cura della Scabec e pertanto chiedo se nella fattispecie esistono gli estremi per presentare la proposta progettuale
In attesa di riscontro.

RISPOSTA
Si, ovviamente sarà la Commissione, all’atto del suo insediamento, a valutare i progetti che ogni Parrocchia o Ente Parrocchiale potrà presentare e soprattutto a stabilire la corrispondenza tra quanto richiesto e la proposta presentata.

FAQ 22
Si chiede al fine di facilitare la compilazione delle progettualità di cui sia alla linea “A” e sia alla linea”B”, se siano reperibili dei moduli già predisposti (come vengono di norma pubblicati anche in occasione della emanazione di bandi simili) da compilare con le progettualità da esprimere, in cui siano richiamati tutti i dati essenziali da riferire all’Ente nonché uno schema guida alla compilazione.
Nell’attesa di un Vs. cortese sollecito riscontro alla presente, invio i migliori saluti.

RISPOSTA :
Non esistono moduli predisposti ma la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso moduli riassuntivi.

FAQ 23
in merito al bando relativo agli Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese ed enti parrocchiali, delibera della Giunta Regionale della Campania n. 274 del 24.06.2019, si richiede informazione circa quanto riportato nelle battute finali della Manifestazione di interesse, ossia, lì dove si legge “Scabec … effettuerà un attento controllo di gestione della spesa che dovrà seguire quanto previsto dal manuale di attuazione del POC …”.
Abbiamo provato a cercare il manuale in rete, trovando qualcosa, ma privo di tabelle relative a parametri.
Potreste inviarci il manuale di riferimento o, almeno, il link dove scaricarlo?
Grazie per l’attenzione.

RISPOSTA :
Il manuale è rintracciabile ed eventualmente scaricabile al seguente link : http://porfesr.regione.campania.it/it/attuazione/attuazione-e-monitoraggio-xdhc/manuale-di-attuazione

FAQ 24
In riferimento alla Delibera della Giunta Regionale Campania n. 274 del 24/06/2019, dovendo presentare un progetto relativo all’azione A riguardante la Chiesa del S.S. Redentore (progettato dall’ arch. Aldo Loris Rossi), chiedo di conoscere se è sufficiente in questa fase la presentazione dei seguenti documenti: Perizia sullo stato dei luoghi con la relativa descrizione del progetto di risanamento strutturale e la indicazione della spesa necessaria con le varie categorie di intervento.
Diversamente chiedo di conoscere l’elenco sintetico della documentazione da presentare.
In attesa di sollecito risconto porgo distinti saluti.

RISPOSTA :
Si, ovviamente sarà la Commissione, all’atto del suo insediamento, ad approfondire soprattutto la valenza del progetto e la sua coerenza con le finalità fissate dalla delibera della Giunta Regionale valutando la corrispondenza tra quanto richiesto e la proposta presentata.

FAQ 25
Avremmo bisogno di ristrutturare la Chiesa principale con i locali annessi destinati a casa canonica ad attività parrocchiali (oratorio per i giovani del posto, attività ludiche ecc.), costruita negli anni 50/60, che a e seguito della valutazione della sicurezza, eseguita ai sensi NTC 2018, ha bisogno di interventi strutturali.
Al fine di partecipare manifestazione di interesse chiedo informazione relativamente ai seguenti punti:
1) è possibile presentare la manifestazione di interesse per la ristrutturazione della Chiesa ed i locali annessi;
2) se sì, va presentata una sola manifestazione o due (una per la Chiesa ed una per i locali annessi).
3) posso essere compresi nella richiesta di finanziamento anche gli interventi strutturali di una certa rilevanza ed in che percentuale rispetto all’intero intervento.
Grazie

RISPOSTA :
1) Si
2) E’ possibile presentare un’unica proposta per l’azione A e l’azione B oppure due proposte separate per ciascuna delle due azioni. Non è obbligatoria la risposta ad entrambe le linee d’azione.
3) Non sono stati fissati tetti di spesa riferiti ai singoli progetti proposti e non ci sono indicazioni relativamente ai costi che ovviamente si consiglia di contenere il più possibile.

FAQ 26

nel ringraziare della tempestività, avrei necessità di un ulteriore chiarimento, e precisamente:
per l’azione B sono elegibili sia i costi di investimento (arredi, attrezzature) sia i costi di funzionamento (materiali e risorse umane) sia i costi connessi alle attività di comunicazione informazione e pubblicizzazione
ringraziandovi
RISPOSTA
L’azione B fa riferimento alla promozione/gestione di progetti allo scopo sociale attraverso la realizzazione di attività ludico culturali che mirino alla reintegrazione sociale dei soggetti a rischio.
A prescindere della natura dei costi, si ritiene che essi debbano essere sufficienti al perseguimento dell’obiettivo fissato dal progetto ovviamente escludendo costi di personale.
La fase di comunicazione rappresenta un’azione successiva che Scabec metterà in atto a seguito delle proposte progettuali che verranno approvate dalla Commissione.

FAQ 27
riguardo al bando “Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di Chiese ed enti parrocchiali”. Delibera Giunta Regionale della Campania n.274 del 24.06.2019vorrei sapere se c’è un tetto massimo di richiesta per l’Azione A: “ristrutturazione e restauro/manutenzione”.

RISPOSTA:
Non sono stati fissati tetti di spesa riferiti ai singoli progetti proposti e non ci sono indicazioni relativamente ai costi che ovviamente si consiglia di contenere il più possibile.

FAQ 28:
volevo sapere se esiste un formulario per la manifestazione di interesse

Restando a completa disposizione per ogni e qualsivoglia ulteriore informazione o chiarimento, si coglie l’occasione per porgere i migliori saluti.

RISPOSTA
Non esistono moduli predisposti ma la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso moduli riassuntivi.

FAQ 29
in relazione alla manifestazione d’interesse relativa agli interventi per il recupero del patrimonio degli enti parrocchiali,
si chiede:
1.Se il progetto da presentare riguardi esclusivamente la linea d’azione A o la linea d’azione B, ovvero debba riguardare contemporaneamente entrambe le linee d’azione;
2.Se, qualora gli interventi suddetti vadano presentati contemporaneamente, esiste un rapporto percentuale tra gli interventi di azione A e gli interventi di azione B;
3.Chiarimento sul contenuto delle proposte progettuali tenuto conto che all’art.4 è specificato che SCABEC non curerà la progettazione esecutiva, mentre all’art.6 si specifica che le proposte progettuali saranno tradotte in progettazione esecutiva dalla SCABEC;
4.Se esiste un importo massimo richiedibile
Certi di un vostro celere riscontro
porgo distinti saluti

RISPOSTA
1) E’ possibile presentare un’unica proposta per l’azione A e l’azione B oppure due proposte separate per ciascuna delle due azioni. Non è obbligatoria la risposta ad entrambe le linee d’azione. Le risorse economiche relative agli interventi saranno ripartite come di seguito:
60% Azione A- Ristrutturazione e Restauro, 40% Azione B-Laboratori e azioni di valorizzazione culturale.

2) Vedi risposta n.1

3) “La progettazione esecutiva” citata nel terzo paragrafo dell’articolo 6 si riferisce alla mera traduzione degli importi perché siano correttamente corrispondenti ai costi dei lavori e/o delle attività previste.
4) Non sono stati fissati tetti di spesa riferiti ai singoli progetti proposti e non ci sono indicazioni relativamente ai costi che ovviamente si consiglia di contenere il più possibile.
Consigliamo di visionare la sezione relativa alle FAQ pubblicate nell’ambito della Manifestazione di Interesse per utilizzare la risposta alle richieste simili per cui è già stato fornito un riscontro.

FAQ 30
in merito alla faq n 20 già effettuata dal sottoscritto, tengo a precisare quanto segue:
Inizio Lavori già comunicati al Comune;
I lavori sono stati già affidati ad una ditta e sottoscritto contratto;
Le chiedo possiamo sempre partecipare alla selezione?
Poiché all’Art. 4 Fase di attuazione del progetto si legge “I soggetti proponenti dovranno tener conto che: i lavori di ristrutturazione/manutenzione saranno a cura della Scabec, …”
Se ho capito bene l’affidamento alla Ditta (scelta) dovrebbe essere della SCABEC.
Poiché nella risposta alla FAQ n 20, avete scritto che possiamo sempre partecipare, ecco che ho voluto precisare che i lavori sono stati già affidati ad una ditta con un contratto.
Forse possiamo partecipare solo per un contributo sul progetto? O su tutto?
Grazie in attesa un vostro riscontro, porgo distinti saluti

RISPOSTA
Non costituisce impedimento il dato dei lavori già iniziati o comunque parzialmente realizzati. Ovviamente il progetto si riferirà alla parte da fare o da completare.

FAQ 31
Salve,
Sono qui a scrivervi per chiedervi se c’è una modulistica da compilare o precompilata per partecipare alla sezione A del Bando in oggetto, riferito a “Ristrutturazione e Restauro”.
In attesa di un vostro pronto e cordiale riscontro
porgo
Distinti saluti

RISPOSTA
Non esistono moduli predisposti ma la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso moduli riassuntivi

FAQ 32
Salve,
in merito alla manifestazione di interesse inerente agli interventi per il recupero e la valorizzazione de patrimonio materiale ed immateriale di Chiese ed enti parrocchiali (Delibera Giunta Regione Campania n. 274 24.06.2019), volevo sapere se i progetti possono riguardare anche Parrocchie esistenti sul territorio Campano ma appartenenti a Diocesi non Campane, inoltre volevo sapere se si possono presentare progetti che riguardano solo ed esclusivamente l’Azione B (Laboratori a azioni di valorizzazione culturale).

Distinti saluti

RISPOSTA
1) La Manifestazione di Interesse è rivolta a Chiese e/o Enti Parrocchiali appartenenti al territorio della Regione Campania, non costituisce impedimento alla partecipazione della Manifestazione della Regione Campania la eventuale dipendenza della Chiesa o Ente Parrocchiale da Autorità Ecclesiastica di altro territorio.
2) E’possibile presentare un’unica proposta per l’azione A e l’azione B oppure due proposte separate per ciascuna delle due azioni. Non è obbligatoria la risposta alle entrambe linee d’azione.

FAQ 33

Buonasera, vi contatto in merito alla manifestazione d’interesse – interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale delle chiese e degli enti parrocchiali. Nel bando c’è scritto che il contributo è ripartito tra il 60% azione A e 40% azione B. Dalle FAQ ho letto che si può partecipare anche solo per le azioni A, allora mi chiedevo del prospetto dei costi il contributo sarà pari al 60% del totale? Inoltre è possibile avere un elenco di elaborato richiesti?
Ringraziandola anticipatamente per la disponibilità, le auguro buona serata

RISPOSTA:
1)No, la ripartizione del 60% per l’ Azione A e del 40% per l’Azione B è riferita al totale delle risorse economiche messe a disposizione dalla Regione Campania.
2) No, non c’è un elenco minimo di elaborati da presentare. Nello specifico sono da presentare tutti quegli elaborati utili alla presentazione del progetto considerando comunque che la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente documenti aggiuntivi ai fini della consultazione e relativa valutazione.

FAQ 34
Come da Contatto telefonico, il sottoscritto nella sua qualità di Geometra delegato chiede se l’elenco elaborati allegato è esaustivo, inoltre alla scadenza del 31 gennaio bisogna trasmettere tutti gli allegati? o solo lettera di interesse? Ci potrebbe essere una proroga dei tempi? Negli allegati è opportuno allegare la copia della nomina del Parroco? La nomina del Tecnico?
Mi si chiedeva ed io demando a Voi la risposta, aggiudicata la gara ad una ditta esterna il pagamento viene effettuato tramite la Vostra amministrazione o l’importo viene demandato alla parrocchia che provvederà poi al pagamento?
In attesa Vostro riscontro porgo cordiali saluti

RISPOSTA:
1) No, non c’è un elenco minimo di elaborati da presentare. Nello specifico sono da presentare tutti quegli elaborati utili alla presentazione del progetto considerando comunque che la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente documenti aggiuntivi ai fini della consultazione e relativa valutazione. La lettera di interesse da sola non basta ma dovrà essere corredata dalla relativa documentazione progettuale pertinente. Sarà la Commissione dunque a richiedere eventualmente ulteriori documenti ai fini della consultazione e relativa valutazione.
2) Il termine di scadenza del bando è previsto per il 31 Gennaio 2020 e non sono previste proroghe.
3) Vale la risposta n.2
4) 5) Tutta la documentazione utile alla presentazione del progetto può essere allegata.
6)La stazione appaltante sarà la Scabec e da lì seguiranno tutti gli atti amministrativi.

FAQ 35

Vorrei sapere se è possibile presentare un progetto di restauro di un Monastero in Napoli dove le suore di clausura ricevono nei loro parlatori le persone che hanno bisogno di conforto e che nella loro chiesa ospitano i fedeli devoti . Il complesso del 1920 è di notevole pregio architettonico e culturale ed è già stato classificato come bene culturale ed architettonico dalla competente Soprintendenza ma necessita di lavori di restauro. Pertanto vi domando se questo ente, svolgendo la limitata interazione sociale, potrebbe ricevere l’integrazione delle attività di recupero e restauro promosse dalla Delibera Regionale n. 274 del 24.06.2019
Vi prego di farmi avere un rapido contatto anche al mio numero di telefono, vista la prossima scadenza per la presentazione del progetto.

RISPOSTA:
Si, ovviamente il progetto presentato dovrà essere in linea con le finalità e gli obiettivi previsti dal Bando. Sarà la Commissione, all’atto del suo insediamento, ad approfondire soprattutto la valenza del progetto e la sua coerenza con le finalità fissate dalla Delibera della Giunta Regionale valutando la corrispondenza tra quanto richiesto e la proposta presentata.

FAQ 36
Buongiorno, sono stato incaricato dalla parrocchia per redigere il progetto della riqualificazione di alcuni locali parrocchiali, volevo sapere se la documentazione posso inviarla direttamente io, in qualità di tecnico, oppure debba essere inviata dall’amministratore parrocchiale.
Chiedo, inoltre, se è possibile inviarla anche tramite PEC cosi da avere una prova di consegna valida, dato che la mail indicata nella manifestazione di interesse è un indirizzo mail semplice.
Resto in attesa di un vostro cortese riscontro.
Distintamente

RISPOSTA:
1) La titolarità della presentazione della domanda è del Parroco o del Legale Rappresentante della Parrocchia o Ente Parrocchiale.
2) E’ possibile inoltrare la presentazione della domanda con la relativa documentazione progettuale pertinente all’indirizzo segreteria@scabec.it abilitato a ricevere comunicazioni a mezzo pec.

FAQ 37
Buongiorno,
in; via concezione a Montecalvario; piazza Montecalvario e vico lungo san Matteo.
Sarebbe intenzione dell’unità pastorale presentare progetto sia per l’azione A – sia per l’azione B del bando Manifestazione d’interesse n. 274 del 24-6-2019.
A tale proposito si pongo alcune quesiti da sottoporre prima di inoltrare la relativa domanda.

• Necessario inserire alla domanda di partecipazione computi, preventivi o elaborati tecnici?
• Necessario inserire nella descrizione quali siano le parti da recuperare; facciate, coperture e o ambienti per attività?
• Il progetto presentato dovrà indicarne solo la descrizione con le relative finalità?
• Non è previsto un format?
In attesa di risposte, suggerimenti e consigli si saluta,

RISPOSTA:
1) 2) 3) Nel presentare la proposta si faccia riferimento alla più ampia e completa documentazione disponibile, considerando che la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe comunque ritenere necessarie altre notizie o documenti che saranno in tal caso richiesti.
2) Vale la risposta n.1
3) Vale la risposta n.1
4) Non esistono moduli predisposti ma la Commissione, all’atto del suo insediamento, potrebbe richiedere singolarmente la risposta ad eventuali domande, anche attraverso moduli riassuntivi.

FAQ 38
Essendo la parrocchia intreressata alla Manifestazione di interesse “Interventi per il recupoero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese ed enti parrocchiali – Delibera della Giunta Regionale della Campania n. 274 del 24.06.2019, sottopote alla vostra cortese attenzione i seguenti quesiti:
• Dovendo mettere in atto l’azione A, quindi interventi di ristrutturazione, vi è la necessità di redigere documentazione quale SCIA o Permesso di Costruire con protocollo del Comune?
• Deve essere redatto il Quadro Economico con: lavori, spese tecniche, IVA ecc.;? L’ VA rientra nella quota del 60% per l’azione A e del 40% per l’azione B?
• La documentazione tecnica deve essere firmata con firma digitale o no?
• Nel punto 4 della Manifestazione di Interesse è riportato quanto segue: “i lavori di ristrutturazione/manutenzione saranno a cura della SCABEC, che non curerà la progettazione esecutiva e la direzione dei lavori che rimarranno a cura dei soggetti proponenti.” Questo vuol dire che i lavori saranno effettuati dalla SCABEC o dalla Parrocchia, nella persona del parroco, (come scenta di ditte e rapporti con le stesse) nei rispetti del Decreto 50/2016?
In attesa di chiarimenti in merito ai questi espressi, è gradita l’occasione per porgere cordiali saluti.

RISPOSTA:
1) Nel presentare la proposta, si faccia riferimento alla più ampia e completa documentazione
disponibile, considerando che la Commissione potrebbe ritenere necessarie altre notizie o documenti che saranno in tal caso richiesti. Nello specifico chi presenta la proposta dovrà ovviamente corredarla di tutti i permessi e le autorizzazioni o comunque dovrà preoccuparsi di ottenerli.
2) Si specifica che la ripartizione del 60% per l’Azione A e del 40% per l’azione B è riferita al totale delle risorse economiche messe a disposizione dalla Regione Campania. Pertanto, all’interno del quadro economico dovrà essere indicata una previsione di spesa per tutte le attività necessarie all’attuazione del progetto.
3) La titolarità della presentazione della proposta è del Parroco o del legale Rappresentante della Chiesa e/o dell’Ente Parrocchiale. Le firme necessarie a progetti e rilievi saranno verificate dalla Commissione che in mancanza le potrà richiedere successivamente a chi presenta il progetto.
4) Si specifica che la stazione appaltante sarà la Scabec e da lì seguiranno tutti gli adempimenti e gli atti amministrativi. Inoltre si chiarisce che la “progettazione esecutiva” citata al punto 4 della Manifestazione di interesse si riferisce alla mera traduzione degli importi perché siano correttamente corrispondenti ai costi dei lavori e/o delle attività previste.

FAQ 39
Buonasera,
avrei bisogno di alcune informazioni per il bando “Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese di enti parrocchiali”.
In particolare, vorrei sapere che documentazione che occorre al fine di poter presentare un progetto e la scadenza effettiva del suddetto bando .
In attesa di riscontro, si porgono cordiali saluti.

RISPOSTA
1) Non c’è un elenco minimo di elaborati da presentare. Nello specifico sono da presentare tutti quegli elaborati utili alla presentazione del progetto considerando comunque che la Commissione potrebbe richiedere singolarmente documenti aggiuntivi ai fini della consultazione e relativa valutazione.
2) La scadenza del bando è fissata al 31 Gennaio 2020.

FAQ 40
Bando manifestazione di interesse scadenza 31.01.2020
Chiarimenti:
– Occorre presentare il progetto esecutivo con pareri?
– Basta solo il quadro economico della spesa con relazione tecnica degli interventi?
– Basta solo il rilievo e progetto firmato dal tecnico con documentazione fotografica e successivamente acquisire i pareri ?

RISPOSTA
Nel presentare la proposta si includa la più ampia e completa documentazione disponibile, considerando che la Commissione potrebbe ritenere necessarie altre notizie o documenti che saranno in tal caso richiesti. Il progetto dovrà essere firmato dal Parroco o dal Legale Rappresentante dell’Ente Parrocchiale o della Parrocchia.

FAQ 41
Buonasera, vi contatto in merito alla manifestazione d’interesse – interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale delle chiese e degli enti parrocchiali. Mi chiedevo se fossero finanziabili le prestazioni professionali per attività e laboratori culturali, eventualmente fosse possibile se necessita di apposita fattura oppure si può prevedere in forma forfettaria.

Ringraziandola anticipatamente per la disponibilità, le auguro buona serata
RISPOSTA
E’ in linea di principio possibile sottoporre alla valutazione della Commissione anche un progetto di collaborazione con altre associazioni e/o laboratori che sarà la stessa commissione a dover valutare. Ovviamente all’interno del computo metrico occorrerà inserire la previsione di spesa per tutte quelle attività necessarie all’attuazione del progetto.

FAQ 42

In riferimento alla manifestazione di interesse riguardante Interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale di chiese ed enti parrocchiali porgo il seguente quesito:
– E’ obbligatoria o facoltativa la firma del Vescovo oppure basta la firma del parroco e del priore della confraternita della cappella (in qualità di proprietaria della cappella stessa) sotto la manifestazione di interesse?

RISPOSTA
Il progetto potrà essere sottoscritto ovvero vistato dal Vescovo della diocesi alla quale la parrocchia o la chiesa fa riferimento al fine di evidenziare una più larga condivisione di esigenze e collegamento con il territorio. La titolarità della presentazione della domanda deve essere del Parroco o del Legale Rappresentante della Parrocchia o dell’Ente Parrocchiale.

FAQ 43

Per la Manifestazione di interessa con scadenza 31.01.2020 avremmo bisogno di un chiarimento: avendo l’esigenza di sistemare di strutture parrocchiali per motivi logistici trattandosi di una parrocchia molto estesa possiamo presentare i due progetti in un’unica domanda oppure in due?

RISPOSTA:
E’ possibile presentare un unico progetto riguardante entrambe le linee d’azione A e B oppure due progetti separati ciascuno riguardante la singola linea d’azione. Non è obbligatoria la risposta alle entrambe linee d’azione.