Gara a procedura aperta per il servizio di MANUTENZIONE E CONDUZIONE IMPIANTI Museo Madre

FAQ


QUESITO n°1: relativamente ala BUSTA B offerta tecnica organizzativa, nelle dieci pagine devo rientrare tutti i criteri di valutazione oppure si intendono dieci pagine per ogni criterio, per una totalità di 80 pagine, viceversa se la relazione dovrà essere considerata nella totalità delle sue dieci pagine ciascun criterio dovrà essere illustrato solo in una pagina e mezza.
RISPOSTA n°1: La relazione tecnico descrittiva dovrà essere redatta in formato A4, contenuta COMPLESSIVAMENTE  in massimo 10 pagine ed articolata in paragrafi, uno per ciascun criterio di valutazione.


QUESITO n°2 relativamente ala BUSTA B offerta tecnica organizzativa come citato nel disciplinare di gare: la relazione sarà accompagnata da tutti i documenti tecnici utili alla valutazione ( certificazioni, profili professionali, elenco attrezzature, inoltre si chiede a tale documentazione tecnica se potranno essere aggiunti grafici o quant’altro ritenuto utile dal concorrente ai fini della valutazione.

RISPOSTA n°2La relazione può essere accompagnata da tutti documenti tecnici utili alla valutazione (certificazioni, profili professionali, elenco attrezzature, etc).


QUESITO n°3: Relativamente all’Offerta Tecnica da presentare, si chiede se, così come indicato nel Disciplinare di Gara, la dimensione massima della suddetta relazione di n. 10 pagine, comprende anche eventuali allegati (Certificazioni, indice, allegati fotografici, etc.) oppure se i suddetti possono ritenersi esclusi dal suddetto conteggio.

RISPOSTA n°3:  La dimensione massima indicata – pari a 10 pagine, ossia 10 facciate – non include gli eventuali documenti allegati, mentre include copertina, indice e quant’altro costituisce la relazione medesima.


QUESITO n°4:  Si chiede se è prevista una tipologia particolare di carattere e dimensione per la redazione della Relazione Tecnica.

RISPOSTA n°4Non è prevista alcuna tipologia particolare di carattere e dimensione per la redazione della Relazione Tecnica.


QUESITO n°5:  vorremmo sapere quali sono le categorie SOA necessarie per la partecipazione

RISPOSTA n°5essendo un contratto di “Servizi” e non di “Lavori”  NON c’è bisogno della SOA (Classifica II fino a € 516.000,00 – categoria OG11 – Impianti tecnologici), indispensabile per appalti di lavori.


QUESITO n°6: La relazione tecnico descrittiva dovrà essere redatta in formato A4, contenuta in massimo 10 pagine ed articolata in paragrafi, uno per ciascun criterio di valutazione di cui alla griglia indicata di seguito. La relazione sarà accompagnata da tutti documenti tecnici utili alla valutazione (certificazioni, profili professionali, elenco attrezzature, etc)  i documenti tecnici utili alla valutazione di cui si parla saranno parte delle 10 pag. della relazione o sono esterni?

RISPOSTA n°6Vedi risposta n°3.


QUESITO n°7: Nell’offerta tecnica organizzativa la ditta dovrà descrivere, all’interno del Piano di Manutenzione e Conduzione presentato, le attività previste, i tempi e le modalità di espletamento del servizio richiesto, l’organico del personale, le dotazioni, le strumentazioni e le attrezzature, descrivendo ogni notizia utile a caratterizzare la qualità del servizio proposto, indicando le risorse umane, tecniche ed organizzative che la ditta utilizzerà qualora le venisse aggiudicato l’appalto.  il Piano di Manutenzione e Conduzione fa parte delle 10 pagine dell’offerta tecnica o va presentato come ulteriore documentazione.

RISPOSTA n°7Vedi risposta n°1.


QUESITO n°8: si chiede, cortesemente, di poter partecipare alla gara in oggetto producendo una sola referenza bancaria ed una dichiarazione del legale rappresentante attestante che l’impresa intrattiene rapporti lavorativi solo con la banca che rilascerà l’unica referenza bancaria.

 Si sollecita, cortesemente, una risposta affermativa poichè l’ ANAC già più volte si è orientata verso questa soluzione ed inoltre si è espresso in questo senso anche il TAR del Veneto con la sentenza n.331 del 23 marzo 2015, motivata dal fatto che “Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, è stato rilevato che la presenza di idonee referenze bancarie da parte di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati, che, peraltro, non devono avere un contenuto specifico e dettagliato, non può considerarsi quale requisito “rigido”, stante la necessità di accordare l’esigenza della dimostrazione dei requisiti partecipativi con il principio della massima partecipazione alle gare di appalto, con conseguente “necessità di prevedere dei temperamenti rispetto a quelle imprese che non siano in grado, per giustificati motivi, di presentare le referenze indicate” (Consiglio di Stato, sezione IV, sentenza n.5542/13)”.

RISPOSTA n°8nel rispetti dei principi giurisprudenziali citati, il concorrente in possesso di una sola referenza bancaria potrà allegare alla documentazione amministrativa specifica dichiarazione con la quale attesti sotto la propria responsabilità di intrattenere rapporti esclusivi consolo istituto bancari e di offrire in sostituzione della seconda referenza la documentazione ritenuta idonea.


QUESITO n°9:  1) In caso di partecipazione alla gara di una RTI costituenda, la garanzia provvisoria può essere costituita dalla sola mandataria? 2) In caso di partecipazione alla gara di una RTI costituenda, il pagamento del contributo a favore dell’ Anac e l’acquisizione dell’ AVcpass devono essere presentate solo dall’azienda mandataria o da entrambe e quindi anche dalla mandante?

RISPOSTA n°9:  1) sì, la garanzia provvisoria potrà essere costituita dalla sola mandataria, a condizione che la medesima garanzia rechi con chiarezza l’indicazione di tutte le mandanti per le quali è prestata la copertura e la precisazione che alla gara in parola tutti i soggetti partecipano in ati. Deve cioè essere chiaro che la garanzia copre anche il caso nel quale l’esclusione sia causata da una qualsiasi delle mandanti”; 2) il pagamento del contributo può essere assolto dalla sola mandataria; 3) la sola mandataria avrà cura di acquisire un unico Avcpass relativo tuttavia a tutti i soggetti raggruppati ( quesito n9 dei faq ANAC aggiornati al 18/11/2016 e fascicolo virtuale maggio-giuigno 2013 ); in ogni caso rivolgersi direttamente alla’Autorità per ulteriori delucidazioni;


QUESITO n°10:  Relativamente alla procedura di gara Servizio di Manutenzione e Conduzione impianti del Museo Madre ai sensi dell’art. 35 c. C D. Lgs. 50/2016 con la presente si pongono i seguenti chiarimenti: 1) Ai fini della redazione dell’Offerta Economica, al punto 14 del Disciplinare di Gara, viene chiesta la compilazione dei modelii “OFF-ECO”, “DIC-OFF” e “dichiarazione prezzo offerto relativamente al Piano di Manutenzione e Conduzione e ribasso eprcentuale sull’acquisto dei materiali in base al Prezziario Regionale in vigore” Nel modello “OFF-ECO” viene richiesta l’indicazione del “prezzo orario offerto per il servizio”. Si chiede cosa codesta spettabile S.A. intende (costo medio orario del singolo operaio impiegato per la commessa ? ) SI INTENDE IL COSTO COMPLESSIVO PER IL SERVIZIO; SU BASE ORARIA 2) Nell’ importo posto a base di gara pari ad €.400.000,00, gli oneri per la sicurezza sono presenti? E se sì, in che misura? Gli oneri di sicurezza sono previsti nell’importo posto a base d’asta per il solo servizio, ovvero 300.000 euro, in misura prevista dalla legge.

RISPOSTA n°10 1) si intende il costo complessivo per il servizio su base oraria.  2) Gli oneri di sicurezza sono previsti nell’importo posto a base d’asta per il solo servizio, ovvero 300.000 euro, in misura prevista dalla legge.


QUESITO n°11: il pagamento da effettuare a favore dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici notiamo una discordanza sull’importo da versare in quanto sul disciplinare di gara viene indicato un importo di € 140,00 mentre sul modello scaricato sul sito Anac l’importo è di € 35,00, ci confermate che si tratta di un refuso?;

RISPOSTA n°11Trattasi di refuso, si conferma l’importo di € 35,00. 


QUESITO n°12: 2 in riferimento al possesso dei requisiti di capacità economica finanziaria chiesti nel disciplinare di gara inerente al fatturato specifico relativo agli ultimi tre esercizi disponibili (2013/2014/2015) per servizi analoghi all’oggetto della gara di € 225.000,00, fa riferimento ad un singolo servizio e/o impianto chiesto in gara o si intende la sommatoria di vari servizi e/o impianti eseguiti così come da Voi chiesti nel capitolato tecnico?

RISPOSTA n°12: Si intende la sommatoria di vari servizi e/o impianti eseguiti così come chiesti nel capitolato tecnico. QUESITO n°13: notiamo discordanza sugli importi indicati per il possesso dei requisiti di capacità economica finanziaria riportati nel disciplinare e tra il modello allegato DOM-DIC a quale dobbiamo fare riferimento? RISPOSTA n°13: i requisiti sono quelli indicati in capoti lato. Il Modello DOM-DIC è stato aggiornato 


QUESITO n°13: nel disciplinare al punto 14 “modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte”  indicate che i modelli vanno compilati a penna, è possibile compilarli in formato digitale?

RISPOSTA n°13: vanno compilati a penna.


QUESITO n°14: al punto 14 chiedete di compilare D.G.U.E. secondo il format editabile rilasciato dl Ministero delle Infrastrutture, trattasi di refuso

RISPOSTA n°14può essere compilato a penna o creato dal sito dell’Unione Europea https://ec.europa.eu/tools/espd/filter?lang=it


QUESITO n°15: Si chiede di confermare che ai sensi art. 93 c. 7 del D.lgs. n. 50/2016 riportato all’articolo 14 del Capitolato speciale d’appalto l’importo della cauzione provvisoria è di € 2.400,00 nel caso di possesso di entrambe le certificazioni.

RISPOSTA n°15si conferma quanto riportato nel disciplinare di gara


QUESITO n°16:  In base a quanto riportato nel disciplinare in merito al calcolo del punteggio per l’offerta economica: “Per entrambi e per ciascuno dei criteri (9 e 10). alle altre offerte economiche sarà attribuito un punteggio determinato applicando la seguente formula: Pmin x Pum/Pi Dove: Pmin è il prezzo minimo offerto; Pi é il prezzo dell’offerta presa in considerazione; Pum è il punteggio massimo attribuibile, pari a 30 punti, assegnato alla migliore offerta. I risultati saranno arrotondati al secondo decimale.” Mentre nella tabella dei criteri di aggiudicazione per l’offerta economica viene riportato: 9 Prezzo offerto per il servizio (Piano di Manutenzione e Conduzione) 22 10 Percentuale di ribasso per forniture materiali di consumo rispetto al prezzario della Regione Campania (DGR n° 359/2016) 8 Si chiede di confermare che la formula riportata sia applicabile soltanto al criterio 9 per un massimo di 22 punti mentre per il criterio 10 tale formula debba essere: (Riboff-i)/(Ribmax)x(Pum) dove Pum è il punteggio massimo attribuibile, pari a 8 punti, assegnato alla migliore offerta; Riboff-i: è il ribasso offerto dalla i-esima ditta; Ribmax: è il ribasso massimo offerto tra tutte le ditte partecipanti.

RISPOSTA n°16si conferma la formula descritta;


QUESITO n°17: Si chiede di fornire i files in formato DWG relativi al Museo.

RISPOSTA n°17: sono pubblicati nella sezione della relativa gara.


QUESITO n°18: al paragrafro 14 – Busta C offerta economica – viene richiesto di inserire nella predetta Busta n. 3 dichiarazioni: il modello OFF-ECO contenente il costo orario del servizio  di manutenzione; – il modello DIC-OFF contenente dichiarazioni relative all’offerta; infine il prezzo offerto con indicazione separata degli oneri della sicurezza per la realizzazione del Piano di Manutenzione e Conduzione e la percentuale di ribasso sul prezzario Regione Campania per l’acquisto dei materiali. Cosa si intende per realizzazione del Piano di Manutenzione? costo dell’elaborato o la ripetizione del costo orario del servizio?

RISPOSTA n°18SI INTENDE IL PREZZO COMPLESSIVO OFFERTO PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO DI MANUTENZIONE PROPOSTO DAL CONCORRENTE, IN CASO DI AGGIUDICAZIONE.


QUESITO n°19:  In base a quanto riportato Bando di gara punto III.1.1 cauzioni e garanzie richieste Disciplinare – art. 11) cauzioni e garanzie richieste – garanzie a corredo dell’offerta:
A. Si chiede di confermare che per l’impresa in possesso di certificazione UNI CEI ISO 9000 e
di certificazione ambientale UNI EN ISO 14001, l’importo della cauzione a garanzia
dell’offerta di cui art. 93 D.lgs. 50/2016, e della cauzione definitiva in caso di
aggiudicazione di cui art. 103 D.lgs. n. 50/2016, possa essere ridotto complessivamente
del 70%.
B. Si chiede di confermare che ai sensi art. 93 c. 7 del D.lgs. n. 50/2016 riportato all’articolo 14
del Capitolato speciale d’appalto l’importo della cauzione provvisoria è di € 2.400,00 nel
caso di possesso di entrambe le certificazioni.

RISPOSTA n°19: si conferma di applicare quanto previsto dall’art. 93 del dlgs 50/2016.


QUESITO n°20: si chiede, di specificare se il personale attualmente impiegato, sia in possesso della formazione antincendio e primo soccorso.

RISPOSTA n°20: si conferma che il personale attualmente impiegato è in possesso della formazione antincendio e primo soccorso.


QUESITO n°21: In merito alla rettifica inoltrata dalla Committente si richiede di precisare come vengono impiegate ad oggi, nei 3 turni di presidio settimanali, le risorse segnalate come da assumere in caso di aggiudicazione di gara (4 impiegati tecnici elettricisti).
Inoltre, si richiede di conoscere il numero e le qualifiche del personale impiegato ad oggi, nei 3 turni di presidio settimanali, per la manutenzione e conduzione degli impianti meccanici, antincendio, idricosanitari, ecc… (oltre quelli elettrici già richiamati nella rettifica condivisa), oggetto di gara.

RISPOSTA n°21Il presidio attuale e’ due volte a settimana per quattro elettricisti, Lunedi e Martedi. Per i meccanici ed idraulici e’ circa una volta a trimestre secondo le attività programmate.


QUESITO n°22: Relativamente alla rettifica pubblicata, inerente l’obbligo di garantire i livelli occupazionali esistenti si chiedono ulteriori informazioni sulla formazione del personale (primo soccorso, patentini, PES, PAV, ecc..) e orario di lavoro (monte ore annue) attualmente espletato dagli impiegati tecnici.

RISPOSTA n°22: leggere risposta n.20 e risposta n. 21