Gara a procedura aperta per il servizio di BIGLIETTERIA E ACCOGLIENZA Museo Madre

FAQ


QUESITO n°1: In sede di gara viene richiesto di prestare “ Almeno due referenze bancarie, in copia conforme all’originale, da cui risulti la capacità del Concorrente a poter adempiere alle obbligazioni e/o agli oneri scaturenti dall’Appalto in argomento, a pena d’esclusione;”. Poichè solitamente la referenza bancaria riporta una dichiarazione della Banca in cui si attesta che l’operatore ha intrattenuto rapporti bancari caratterizzati da correttezza e normalità, è sufficiente tale dichiarazione per attestare la capacità del Concorrente ad adempiere alle obbligazioni?
RISPOSTA n°1: La dichiarazione deve essere resa in modo da confermare la capacità del concorrente a poter adempiere alle obbligazioni e/o agli oneri scaturenti dall’Appalto


QUESITO n°2: E’ possibile produrre un’unica referenza bancaria anziché le 2 richieste, visto che la nostra società intrattiene rapporti bancari con un’unica banca?
RISPOSTA n°2Il Bando richiede, pena esclusione, almeno due referenze bancarie.


QUESITO n°3: REQUISITI DI PARTECIPAZIONE – ART. 10 DISCIPLINARE DI GARA 2 – Referenze bancarie Si chiede conferma che in caso di possesso di un’unica referenza bancaria (avendo un solo istituto di credito d’appoggio) si possa, in sostituzione della referenza mancante, presentare adeguata documentazione alternativa (es. bilanci aziendali) a comprova della solidità aziendale.
RISPOSTA n°3:Come da art. 10 comma 2 del Disciplinare di Gara, vengono richieste, pena esclusione, almeno due referenze bancarie.


QUESITO n°4:  ART. 5 DISCIPLINARE DI GARA – SOPRALLUOGO Si chiede conferma che il sopralluogo possa essere effettuato da più soggetti di cui almeno uno dipendente della scrivente e munito di apposita delega resa dal legale rappresentante. A tal fine, si chiede un appuntamento per effettuare la presa visione degli immobili. che il sopralluogo possa essere effettuato da più soggetti di cui almeno uno dipendente della scrivente e munito di apposita delega resa dal legale rappresentante.
RISPOSTA n°4 Il Bando di gara al punto IV.3.1 recita: Il sopralluogo verrà effettuato previo appuntamento da fissare con il dott. Maurizio D’Amico (mdamico@scabec.it) , entro il giorno 20.01.2017 Possono effettuare il sopralluogo il titolare, il direttore tecnico o il legale rappresentante dell’impresa partecipante, gli altri soggetti indicati nel certificato della C.C.I.A.A. o persona dipendente espressamente delegata dal titolare/legale rappresentante, con delega in originale con fotocopia del documento di identità (in corso di validità) del titolare/legale rappresentante e della persona delegata.


QUESITO n°5: in rif. alla presentazione dell’offerta busta B – offerta tecnica – si richiedono chiarimenti in merito al punto 3 della griglia inserita nel disciplinare – descrizione dei livelli dei servizi garantiti  – al fine di poter rispondere con chiarezza e precisione nella presentazione dell’offerta come da Vs. richiesta.
RISPOSTA n°5I livelli di servizio garantiti rappresentano i parametri qualitativi e quantitativi che caratterizzano l’offerta proposta dal concorrente e che il concorrente si impegna  a mantenere nel corso dell’erogazione, eventuale, del servizio.


QUESITO n°6: in rif. alla presentazione dell’offerta busta C – offerta economica – dove è indicato l’inserimento esclusivo del prezzo orario offerto. A tal proposito risulta indicata la data precisa del 31-12-2018 per la fine del servizio ma non indicata la data di partenza dello stesso al fine di poter dividere l’importo offerto per il numero complessivo dei gg. e degli orari lavorativi da cui scaturisca il prezzo orario finale offerto  comprensivo di tutti gli altri oneri e servizi calcolati (migliorie, altri servizi, utile aziendale, riserve, ecc.).
RISPOSTA n°6La data di inizio servizio dipende dai tempi di espletamento della procedura di selezione in corso. Il costo orario rappresenta il parametro economico dell’offerta ed è indipendente dal periodo.


QUESITO n°7: Al fine della massima partecipazione alla presente procedura, si chiede conferma che per servizi analoghi – e di conseguenza i relativi fatturati – si intendano servizi generici di portierato ed accoglienza e non servizi specifici di biglietteria in ambienti museali.
RISPOSTA n°7: Per servizi analoghi si intendono servizi di contenuto analogo e non i soli servizi di biglietteria in ambito museale.


QUESITO n°8:   In merito alla gara in oggetto, per il versamento autorità si rileva discrepanza tra l’importo  richiesto dall’art. 14 del disciplinare e quanto indicato nel sito dell’Anac, come sotto riportato. Prego confermare sia importo del versamento autorità che la data di presentazione offerta.
RISPOSTA n°8: Si conferma il versamento previsto dal sito ANAC  (€ 35,00), mentre la data di presentazione dell’offerta è quella indicata nel disciplinare di gara.


QUESITO n°9:  In merito alla partecipazione alla gara per il Servizio di Biglietteria ed Accoglienza del Museo Madre, essendo in possesso di un attestato per “servizi di reception” presso una Università, si chiede se tale attestato soddisfi i requisiti richiesti al punto 10.4) e 10.5) del disciplinare di gara.
RISPOSTA n°9: requisiti devono rispondere sia agli importi di cui ai punti 10.4 e 10.5 del disciplinare, sia alle caratteristiche di cui al punto 3 dello schema di contratto costituente atto di gara.


QUESITO n°10: Si chiede di chiarire la discrasia inerente due dei requisiti di partecipazione di cui al punto III.2.2 del Bando (negli ultimi tre esercizi (2013/2014/2015) un fatturato specifico complessivo per servizi analoghi all’oggetto della gara non inferiore a € 172.500,00; contratto (di punta) per servizi analoghi all’oggetto di gara eseguito anche parzialmente per un valore nel triennio di riferimento di importo non inferiore a € 115.000,00) e quelli indicati nel modello dom-dic (aver svolto in almeno uno degli ultimi tre esercizi approvati 2013, 2014, 2015 un servizio analogo a quello oggetto della presente gara, per un importo non inferiore ad €. 172.500,00; svolgere, alla data di presentazione della domanda di partecipazione alla gara almeno un servizio analogo a quello oggetto della presente gara, per un importo non inferiore ad €. 115.000,00). Si sottolinea che la discrasia non attiene solo agli importi, ma anche alla qualificazione dei vari requisiti (nel dom-dic, si chiedono due contratti di punta, di cui uno sia in essere al momento della domanda; elemento di qualificazione che, peraltro, risulterebbe essere illegittimo).
RISPOSTA n°10: Il modello dom-dic è stato aggiornato 


QUESITO n°11: Si chiede di confermare che, oltre a quanto previsto nel disciplinare circa la compilazione dei modelli a penna (Il modello va compilato a penna intervenendo nella sua struttura solo per aggiungere righe/spazi laddove quelli di base fossero insufficienti), gli stessi possano essere anche compilati con strumenti di videoscrittura e successivamente stampati e firmati.
RISPOSTA n°11:  Il modello va compilato a penna intervenendo nella sua struttura solo per aggiungere righe/spazi  laddove quelli di base fossero insufficienti.


QUESITO n°12: Si chiede di chiarire se il “il prezzo orario offerto per il servizio” da indicare nel mod-off, attenga al complessivo costo orario dell’intero servizio, ovvero se attenga al costo orario della singola unità lavorativa
RISPOSTA n°12: il prezzo orario offerto per il servizio” da indicare nel mod-off, attiene al complessivo costo orario dell’intero servizio.


QUESITO n°13: con riferimento ai requisiti di idoneità professionale, di capacità economica e finanziaria e capacità tecniche professionali, bando e disciplinare prevedono: 1) fatturato globale non inferiore a € 345.000 nel triennio 2013/2015 2) fatturato specifico non inferiore a € 172.500 per servizi analoghi nel triennio 2013/2015 3) un contratto di punta (eseguito anche parzialmente) per almeno € 115.000 nel triennio viceversa il modello DOM-DICH prevede rispettivamente la dichiarazione relativa a 1) fatturato globale non inferiore a € 480.000 nel triennio 2013/2015, 2) un servizio analogo per importo non inferiore a € 240.000, in almeno uno degli ultimi tre esercizi 3) svolgere alla data di presentazione della domanda di partecipazione almeno un servizio analogo per un importo non inferiore a € 160.000 si chiede di specificare a quali requisiti fare riferimento: _a) fatturato globale non inferiore a quale importo? _ b)fatturato specifico oppure un servizio analogo per importo non inferiore a quale importo? _ c) contratto di punta di quale importo eseguito anche parzialmente nel triennio oppure svolto alla data di presentazione della domanda?
RISPOSTA n°13: 

_a) il modello dom-dic  nella sezione capacità economica della gara in oggetto, corrisponde alle capacita economiche richieste nel bando stesso  e cioè  € 345.000,00.

_b) il modello dom-dic  nella sezione capacità economica della gara in oggetto, corrisponde alle capacita economiche richieste nel bando stesso  e cioè  € 172.500,00.

_c) il modello dom-dic  nella sezione capacità economica della gara in oggetto, corrisponde alle capacita economiche richieste nel bando stesso  e cioè  € 115.000,00.


QUESITO n°14:  con riferimento ai requisiti di idoneità professionale, di capacità economica e finanziaria e capacità tecniche professionali, bando e disciplinare prevedono: 1) fatturato globale non inferiore a € 345.000 nel triennio 2013/2015 2) fatturato specifico non inferiore a € 172.500 per servizi analoghi nel triennio 2013/2015 3) un contratto di punta (eseguito anche parzialmente) per almeno € 115.000 nel triennio viceversa il modello DOM-DICH prevede rispettivamente la dichiarazione relativa a 1) fatturato globale non inferiore a € 480.000 nel triennio 2013/2015 2) un servizio analogo per importo non inferiore a € 240.000, in almeno uno degli ultimi tre esercizi 3) svolgere alla data di presentazione della domanda di partecipazione almeno un servizio analogo per un importo non inferiore a € 160.000 si chiede di specificare a quali requisiti fare riferimento
RISPOSTA n°14: I REQUISITI A CUI FARE RTIFERIMENTO SONO QUELLI INDICATI NEL BANDO E NEL DISCIPLINARE. IL MODELLO DOM-DICH E’ STATO AGGIORNATO


QUESITO n°15: Con riferimento all’Art.1 del Disciplinare Tecnico, relativamente alla sezione di Accoglienza, si richiede di specificare se il personale debba essere in possesso di una qualifica professionale
RISPOSTA n°15: Il personale dovrà essere in possesso solo dei requisiti indicati negli atti di gara


QUESITO n°16: Con riferimento all’Art.1 del Disciplinare Tecnico si richiede di specificare quali siano le responsabilità in capo all’aggiudicatario in relazione alla “custodia degli oggetti eventualmente lasciati in deposito dal visitatore”.
RISPOSTA n°16: Responsabilità di custodia dei materiali lasciati in deposito.


QUESITO n°17: Con riferimento all’Art.1 del Disciplinare Tecnico, relativamente alla sezione di Biglietteria, si richiede di specificare quale “formazione specifica nel settore dell’arte contemporanea regionale” sia richiesta dalla stazione appaltante.
RISPOSTA n°17:
 Formazione generica nel settore specifico


QUESITO n°18: Si chiede cortesemente di specificare se il personale attualmente impiegato nei servizi oggetto di affidamento debba essere assorbito dal concessionario.
RISPOSTA n°18: La società appaltante sta valutando questa possibilità


QUESITO n°19: Con riferimento all’Art.1 del Disciplinare Tecnico si richiede di specificare il livello di formazione antincendio necessario per gli addetti.
RISPOSTA n°19: quello previsto per legge.


QUESITO n°20: Con riferimento all’Art.1 del Disciplinare Tecnico si richiede di specificare se gli addetti antincendio e primo soccorso debbano agire autonomamente o in supporto a una o più squadre messe a disposizione dalla Committente
RISPOSTA n°20: dovranno agire autonomamente.


QUESITO n°21: Con riferimento alla “custodia temporanea dell’incasso” di biglietteria si chiede di specificare se sia previsto un ritiro quotidiano degli incassi a cura del personale del museo.
RISPOSTA n°21: . Il ritiro non è previsto e comunque è a carico del fornitore che provvederà a trasferire gli incassi periodicamente a scabec mediante bonifico bancario.


QUESITO n°22:  Vi chiediamo chiarimento in rif. all’art. 12 del disciplinare di gara e alla faq n°8. Nella procedura di creazione del PASS OE c’è una sezione in cui viene richiesto di procedere con il versamento del contributo (non specificato anticipatemente ma dal quesito n°8 pare di capire che ammonti ad € 35,00). All’art. 12 del disciplinare si richiede di versare un contributo pari ad € 140,00. Con la presente Vi chiediamo, gentilmente, darci gentile conferma e specifica in rif. alla somma del contributo da versare all’ANAC al fine di partecipare alla gara in oggetto
RISPOSTA n°22: Il contributo deve essere versato così come previsto dall’art. 14 del disciplinare di gara << In base alla deliberazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione del 5 Marzo 2014 avente a oggetto “Attuazione dell’art.1, commi 65 e 67, della Legge 23 dicembre 2005, n. 266, per l’anno 2014”, gli operatori economici che intendono partecipare devono versare il contributo, nella misura prevista dall’art. 2 della Deliberazione…….. entro la data di scadenza per la presentazione delle offerte prevista dal bando di gara e dal presente Disciplinare.


QUESITO n°23: la presente per richiedervi i seguenti chiarimenti per le procedure di gara servizio di assistenza di sala e servizio di biglietteria: 1- c’è passaggio di cantiere? 2- riferimento monte ore globale;
RISPOSTA n°23: 1-  La società sta valutando questa possibilità, di cui ne darà pubblica comunicazione dei tempi e modi previsti dalla normativa di riferimento; 2- si fa riferimento a quanto indicato nel dando di gara;


QUESITO n°24: Con la presente nota siamo a porre il seguente quesito: per la partecipazione alla gara di cui all’oggetto, visto cxhe sono presenti  due bandi(accoglienza-biglietteria) la domanda è; bisogna fare due(2) plichi  distinti per ogni gara , e se è possibile partecipare ad una sola gara di  appalto, visto che sono presenti due bandi di gara, dove in uno si parla solo  di accoglienza e controllo delle sale, etc, mentre nell’altro bando si parla di  accoglienza e di servizio di biglietteria.
RISPOSTA n°24: Come da disciplinare risulta essere un’unica gara, occorre presentare un’unica offerta tecnica.


QUESITO n°25:  REQUISITI DI PARTECIPAZIONE – ART. 10 DISCIPLINARE DI GARA n Referenze bancarie Sebbene la Stazione appaltante abbia ribadito, con suo chiarimento (Risposta Quesito 1, 2 e 3 pubblicati sul Vs. sito internet) , la necessità di produrre due referenze bancarie escludendo ogni altro documento alternativo si evidenzia che il legislatore, nello spirito di favorire la massima partecipazione possibile degli operatori alle procedure di gara, all’art. 86 comma 4 del D.Lgs. 50/2016 (dopo il richiamo all’allegato XVII Parte I) aggiunge che “L’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze chieste dall’amministrazione aggiudicatrice, può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante”. Si chiede quindi se la Stazione Appaltante intende autorizzare, se adeguatamente giustificata, la produzione di documentazione alternativa (Es. Bilanci) in alternativa alla seconda Referenza. Si chiede conferma che in caso di possesso di un’unica referenza bancaria (avendo un solo istituto di credito d’appoggio) si possa, in sostituzione della referenza mancante, presentare adeguata documentazione alternativa (es. bilanci aziendali) a comprova della solidità aziendale.
RISPOSTA n°25: nel rispetti dei principi giurisprudenziali citati, il concorrente in possesso di una sola referenza bancaria potrà allegare alla documentazione amministrativa specifica dichiarazione con la quale attesti sotto la propria responsabilità di intrattenere rapporti esclusivi consolo istituto bancari e di offrire in sostituzione della seconda referenza la documentazione ritenuta idonea.


QUESITO n°26:  REQUISITI DI PARTECIPAZIONE – ART. 10 DISCIPLINARE DI GARA 4 – Fatturato specifico Al fine della massima partecipazione alla presente procedura, si chiede conferma che per servizi analoghi – e di conseguenza i relativi fatturati – si intendano servizi generici di portierato ed accoglienza e non servizi specifici di biglietteria in ambienti museali.
RISPOSTA n°26: per servizi analoghi si intendono servizi di contenuto analogo e non i soli servizi di biglietteria in ambito museale.


QUESITO n°27:  1) In caso di partecipazione alla gara di una RTI costituenda, la garanzia provvisoria può essere costituita dalla sola mandataria? 2) In caso di partecipazione alla gara di una RTI costituenda, il pagamento del contributo a favore dell’ Anac e l’acquisizione dell’ AVcpass devono essere presentate solo dall’azienda mandataria o da entrambe e quindi anche dalla mandante?
RISPOSTA n°27:  1) sì, la garanzia provvisoria potrà essere costituita dalla sola mandataria, a condizione che la medesima garanzia rechi con chiarezza l’indicazione di tutte le mandanti per le quali è prestata la copertura e la precisazione che alla gara in parola tutti i soggetti partecipano in ati. Deve cioè essere chiaro che la garanzia copre anche il caso nel quale l’esclusione sia causata da una qualsiasi delle mandanti”; 2) il pagamento del contributo può essere assolto dalla sola mandataria; 3) la sola mandataria avrà cura di acquisire un unico Avcpass relativo tuttavia a tutti i soggetti raggruppati ( quesito n9 dei faq ANAC aggiornati al 18/11/2016 e fascicolo virtuale maggio-giuigno 2013 ); in ogni caso rivolgersi direttamente alla’Autorità per ulteriori delucidazioni;


QUESITO n°27: in merito alla gara in oggetto vorremmo sapere se è abilitata la vendita on line e quali sono le modalità.
RISPOSTA n°27: La vendita on line è consentita nelle modalità che il concorrente vorrà proporre.


QUESITO n°28: Criterio 4: si intende che la valutazione sarà effettuata principalmente sulla base dei curricula vitae dei soggetti impiegati, sia come personale sul posto (biglietteria e accoglienza) sia come personale di sede e coordinamento? Cosa intendete per struttura organizzativa/logistica visto che si tratta sostanzialmente del servizio di erogazione dei biglietti presso la cassa del museo?
RISPOSTA n°28: La valutazione verrà fatta sui profili previsti per l’espletamento del servizio. Si intende l’organizzazione del servizio complessivo (e non solo come front office).


QUESITO n°29: Criterio 5: si intende che la valutazione sarà effettuata in base alle tecnologie e procedure adottate per garantire la presenza delle risorse (o il loro immediato rimpiazzo in caso di assenza) e/o all’adozione di audit periodici o acquisti anonimi di test?
RISPOSTA n°29: La valutazione sarà fatta in base alle procedure proposte dal concorrente per gestire il controllo


QUESITO n°30: Criterio 6: si intende che la valutazione sarà effettuata in base alle caratteristiche della postazione di cassa (PC, stampante, ecc.) fornita? Il sistema attuale di rilevazione presenze è fornito da SCABEC o dev’esser fornito dall’aggiudicatario?
RISPOSTA n°30: La valutazione sarà effettuata sulle metodologie di impiego e quindi anche sulle attrezzature. Il sistema di rilevazione deve essere fornito dall’aggiudicatario.


QUESITO n°31: • Criterio 7: si intende che la valutazione sarà effettuata in base agli eventuali corsi e certificazioni conseguite dal personale, in aggiunta a quelle obbligatorie per legge (p.e. terremoti, assistenza ai disabili, ecc.)? Cosa si intende per certificazioni sulla salute dei lavoratori? Impedisce per caso l’impiego di categorie protette? Di chi si richiedono (e come vanno eventualmente dimostrate) le caratteristiche sociali e ambientali?
RISPOSTA n°31: Si intendono eventuali certificazioni conseguite dall’azienda in materia di sicurezza dei lavori, responsabilità sociale, etc.


QUESITO n°32: in considerazione del particolare rilievo dell’argomento in oggetto, ai fini di una corretta valorizzazione economica del servizio, si chiede cortesemente di poter ulteriormente specificare se il personale attualmente impiegato nei servizi oggetto di affidamento debba essere assorbito dal concessionario.
RISPOSTA n°32: Si veda Rettifica pubblicata.


QUESITO n°33:  In caso di risposta affermativa al Quesito 1, si chiede di specificare quanto segue: a) il numero degli addetti in organico attualmente impiegati; b) il CCNL delle risorse attualmente impiegate; c) il numero di ore settimanali da contratto delle singole risorse attualmente impiegate; d) il numero delle risorse suddivise per livello; e) l’importo di eventuali superminimi e il numero delle risorse cui tale superminimo viene riconosciuto ad oggi; f) l’importo e/o il numero degli scatti di anzianità, divisi per numero delle risorse cui tale importo e/o numero di scatti di anzianità ad oggi è applicato, con specifica della data del prossimo scatto; g) la RAL attualmente corrisposta ai singoli lavoratori, o qualora più dipendenti percepissero la medesima RAL, il numero di lavoratori che la percepiscono; h) la mansione dei singoli addetti attualmente impiegati.
RISPOSTA n°33: Si veda Rettifica pubblicata.


QUESITO n°34: In caso di risposta affermativa al Quesito 1, ai fini di una corretta valorizzazione economica del servizio, si chiede di specificare se il personale attualmente impiegato sia in possesso della “formazione specifica nel settore dell’arte contemporanea regionale” cosi come richiesta dall’Art.1 del Disciplinare Tecnico.
RISPOSTA n°34: si


QUESITO n°34: in riferimento al bando di gara CIG 6917259EB1, tra i documenti richiesti è incluso anche il DGUE. In merito a questo documento stiamo riscontrando delle difficoltà nella compilazione. 1) Nella prima fase sono richieste le seguenti informazioni: GU UE S numero [], data [], pag. [], Numero dell’avviso nella GU S: [ ][ ][ ][ ]/S [ ][ ][ ]–[ ][ ][ ][ ][ ][ ][ ] Se non è pubblicato un avviso di indizione di gara nella GU UE, l’amministrazione aggiudicatrice o l’ente aggiudicatore deve compilare le informazioni in modo da permettere l’individuazione univoca della procedura di appalto: Se non sussiste obbligo di pubblicazione di un avviso nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, fornire altre informazioni in modo da permettere l’individuazione univoca della procedura di appalto (ad esempio il rimando ad una pubblicazione a livello nazionale): [….] Sarà Vostra cura riempire questo spazio? 2) Le informazioni richieste dalla parte I saranno acquisite automaticamente a condizione che per generare e compilare il DGUE sia utilizzato il servizio DGUE in formato elettronico. In caso contrario tali informazioni devono essere inserite dall’operatore economico. E’ possibile compilare il modello in tutte le sue parti tramite il file editabile ed inserirlo nella busta di competenza o bisogna inviarlo telematicamente? 3) Il modulo di seguito riportato va riempito come nell’esempio 1 o come nell’esempio 2? ESEMPIO 1

Identità del committente ([1]) Risposta:
Nome SCABEC S.p.A.Codice fiscale 04476151214 [   ][   ]
Di quale appalto si tratta? Risposta:
Titolo o breve descrizione dell’appalto ([2]): Servizio di Biglietteria ed accoglienza del Museo Madre [   ]
Numero di riferimento attribuito al fascicolo dall’amministrazione aggiudicatrice o ente aggiudicatore (ove esistente) ([3]): [   ]
CIG 6917259EB1CUP (ove previsto) C69D16002570002Codice progetto (ove l’appalto sia finanziato o cofinanziato con fondi europei) [  ][  ][  ]

ESEMPIO 2

Identità del committente ([1]) Risposta:
NomeCodice fiscale [SCABEC S.p.A. ][04476151214  ]
Di quale appalto si tratta? Risposta:
Titolo o breve descrizione dell’appalto ([2]): Servizio di Biglietteria ed accoglienza del Museo Madre [   ]
Numero di riferimento attribuito al fascicolo dall’amministrazione aggiudicatrice o ente aggiudicatore (ove esistente) ([3]): [   ]
CIGCUP (ove previsto)Codice progetto (ove l’appalto sia finanziato o cofinanziato con fondi europei) [6917259EB1][C69D16002570002][  ]

4) Dove non è prevista risposta da parte nostra il campo di competenza va sbarrato o lasciato bianco? 5) Sa se per caso esiste un ufficio di riferimento che possa supportare le aziende nella compilazione di tale documento? La guida pubblicata dal Ministero sono davvero incomprensibili.

RISPOSTA n°34:  1 – I DATI DEVONO PRENDERLI DAL SITO DELL’UNIONE EUROPEA DOVE ABBIAMO PUBBLICATO IL BANDO; 2 – POSSONO INSERIRE IL DOCUMENTO NELLA BUSTA; 3- VA BENE L’ESEMPIO 2; 4 – LASCIARE IN BIANCO; 5 – NO;


QUESITO n°35:  Visto che è stata rinviata la data di presentazione delle offerte, chiediamo  a codesto spettabile ufficio, se le polizze delle cauzioni già effettuate con  la vecchia data di presentazione devono essere corrette.
RISPOSTA n°35: devono essere corrette , con le date di scadenza rettificate.


QUESITO n°35:   per meglio comprendere il quesito, si chiede voler confrontare il mod. DOM-DICH della gara del Servizio di Biglietteria del sistema Campania Artecard (che riteniamo corretto pag. 4) e quello della gara in oggetto (che riteniamo non corretto pag. 5). Si nota una discordanza nello schema dove si deve indicare di aver svolto negli ultimi tre esercizi un servizio analogo.
RISPOSTA n°35: il modello DOM-DICH corretto risulta essere quello a pag 5 della procedura di gara  BIGLIETTERIA ED ACCOGLIENZA MUSEO MADRE CIG 6917259EB1, sarò aggiornato invece mod. DOM-DICH della gara del Servizio di Biglietteria del sistema Campania Artecard.


QUESITO n°36: In riferimento alla Vostra rettifica alla Gara con procedura aperta per il Servizio di Biglietteria ed Accoglienza del Museo Madre ai sensi dell’art. 35 c. C D. Lgs. 50/2016 CIG 6917259EB1 – CUP C69D16002570002, con la presente Vi informiamo che è nostra intenzione partecipare alla gara come raggruppamento di imprese.
Avendo già effettuato il sopralluogo lo scorso 11 gennaio vorremmo sapere se anche la nostra Società partner dovrà effettuare il sopralluogo la cui scadenza è prevista per il 3 febbraio p.v.
RISPOSTA n°36: Il sopralluogo va effettuato dalla società mandataria.


QUESITO n°37: si chiede di specificare se siano presenti o meno rischi di interferenza e quindi i relativi oneri della sicurezza al netto di iva e non soggetti a ribasso (rif. art. 26 dlgs 81/08).
RISPOSTA n°37: si specifica che per la tipologia di servizio oggetto delle presente bando non sono presenti e non si rivelano rischi interferenziali per i quali è previsto onori di sicurezza o dispositivi di protezione individuale così così come ai sensi del dlgs n° 81 del 2008.


QUESITO n°38: con riferimento alla procedura in oggetto si chiede a codesta Spettabile Stazione Appaltante di fornire il DVR unitamente all’inventario completo di specifica del valore delle opere e dei beni che ricadono sotto la responsabilità dell’aggiudicatario.
RISPOSTA n°38: non vi sono opere e beni in capitolato.


QUESITO n°39: si richiede:
1. se le referenze bancarie possono essere presentate in originale
2. se il modello DIC-OFF va compilato singolarmente da ogni impresa facente parte del raggruppamento o compilato solo dalla capogruppo e firmato da tutte le società facenti parte del raggruppamento
3. se il museo utilizza il controllo accessi

4. se avendo la capogruppo del raggruppamento richiesto il PASSOE senza fare riferimento alla mandataria, è necessario che la capogruppo richieda un altro passoe o che lo richieda anche la mandataria.
RISPOSTA n°39:

  1. si devono essere presentate in originale;
  2. compilato solo dalla capogruppo e firmato da tutte le società facenti parte del raggruppamento;
  3. si, ma senza tornelli.
  4. la sola mandataria avrà cura di acquisire un unico Avcpass relativo tuttavia a tutti i soggetti raggruppati ( quesito n9 dei faq ANAC aggiornati al 18/11/2016 e fascicolo virtuale maggio-giuigno 2013 ), in ogni caso rivolgersi direttamente alla’Autorità per ulteriori delucidazioni.