Lezioni di Storia Festival annunciata la II edizione

Si è conclusa ieri, in un Teatro Bellini gremito, la prima edizione del Lezioni di Storia Festival, il festival italiano dedicato alla storiografia.

Sul palco, per il saluto di chiusura dopo l’ultima lezione tenuta da Giulio Baffi con l’attore Gianfelice Imparato su Eduardo De Filippo, c’erano il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e l’editore Giuseppe Laterza. Lezioni di Storia Festival è il primo festival di storia italiano con appuntamenti, incontri, spettacoli e mostre ideato da Laterza editore e sostenuto dalla Regione Campania, organizzato dall’Associazione “A voce alta” e dalla Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini, con la partnership di MANN, Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina – Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Accademia di Belle Arti di Napoli, Conservatorio di San Pietro a Majella e Liceo Antonio Genovesi. Promozione e Comunicazione sono a cura della Scabec.

Più di 9000 presenze per una quattro giorni che ha messo al centro la Storia, con oltre 30 appuntamenti tutti sempre esauriti e una serie di attività collaterali, arricchite dalle meravigliose location.

Già individuate le date per la II edizione che si terrà a Napoli dal 27 febbraio al 1 marzo 2020.
“Ancora una volta la storia ha operato la sua magia – dichiara Giuseppe Laterza ideatore del progetto – migliaia di persone di ogni età e di ogni gusto hanno affollato le sale del festival, dove la storia ha incontrato l’arte e la musica, la politica e la religione, il cinema e la letteratura, nei luoghi simbolo di una città ricca di una lunga storia, il passato è tornato prepotentemente presente”.

Il festival è sostenuto dalla Regione Campania che attraverso le parole del Governatore De Luca, sottolinea:  “Abbiamo sostenuto Lezioni di Storia Festival con grandissimo entusiasmo e credo che il risultato sia stato davvero straordinario. Moltissime le presenze dei giovani e questo credo sia l’obiettivo principale che ci eravamo posti. Offrire uno stimolo diverso ai giovani italiani è un obiettivo fondamentale delle istituzioni odierne che si trovano ad affrontare un periodo di oscurantismo intellettuale”.

Le immagini del Festival, i video e le interviste sono disponibili sul sito www.lezionidistoriafestival.it e sui relativi social.