Teatri Uniti in mostra al Palazzo Reale di Napoli

Da sabato 30 giugno, la sala dorica del Palazzo Reale di Napoli ospita una mostra che racconta per immagini, documenti, tracce i primi 30 anni di Teatri Uniti. A partire dall’anno di fondazione, in cui tre realtà della ricerca teatrale presenti in Campania (Falso Movimento, Teatro dei Mutamenti e Teatro Studio di Caserta) si incontrano su un terreno comune e fondano un “laboratorio permanente per la produzione e lo studio dell’arte scenica contemporanea”.


La mostra è promossa dalla Regione Campania, realizzata da Scabec Spa, Fondazione Campania di Festival e Teatri Uniti in collaborazione con il Polo museale della Campania, con la curatela di Maria Savarese e il coordinamento scientifico di Laura Ricciardi per l’Archivio di Teatri Uniti.

Teatri Uniti nasce a Napoli nel 1987, dall’unione di Falso Movimento, Teatro dei Mutamenti e Teatro Studio di Caserta, tre formazioni che dalla seconda metà degli anni Settanta avevano profondamente caratterizzato il panorama teatrale, con produzioni acclamate in Europa e negli Stati Uniti, su molte prestigiose ribalte internazionali.
Intorno ai tre registi fondatori Mario Martone, Toni Servillo e il compianto Antonio Neiwiller, Teatri Uniti si configura come “un laboratorio permanente per la produzione e lo studio dell’arte scenica contemporanea”.
La mostra, visitabile fino al 2 ottobre, testimonia “la dimensione plurale di Teatri Uniti e la sua natura di casa artistica e produttiva dalle porte aperte” – come più volte ha dichiarato Angelo Curti – transito di fecondi sodalizi, di incroci e fermenti creativi, profondamente radicato sul territorio della Regione Campania e capace di diffonderne la cultura nel mondo durante tre decenni. L’allestimento è impreziosito dagli interventi pittorici di Lino Fiorito, le luci di Pasquale Mari e i suoni di Daghi Rondanini, che testimoniano la vitalità dei segni di un linguaggio ormai identitario e capace di continuo rinnovamento.

1987 / 2017
TRENT’ANNI UNITI

Palazzo Reale – sala dorica
30 giugno – 2 ottobre 2018
10.00 – 21.00 dal 1 luglio al 7 luglio 2018
10.00 – 19.00 dal 8 luglio al 2 ottobre 2018
chiuso il mercoledì
inaugurazione 30 giugno ore 18.30

Ingresso libero
Chiuso il mercoledì