Allo stadio San Paolo il saluto dei 300 ragazzi di “Canta, suona e cammina”

Tornano i trecento  ragazzi delle bande di “Canta, suona e cammina”  per un saluto allo Stadio San Paolo, prima della partita Napoli – Fiorentina.  

Con  questo evento si  è dato il via alla sezione formativa del progetto “Musica nei luoghi Sacri” a cura della Scabec, che dal 2014 promuove la realizzazione di un percorso di crescita sociale e didattica – attraverso la musica – per minori di aree e periferie della Campania  caratterizzate da una forte povertà educativa e sociale.

Quest’anno partecipano al progetto le parrocchie “Santa Caterina a Formiello” per Porta Capuana – Primo Decanato, “Santa Lucia a Mare” per Santa Lucia / Quartieri Spagnoli, “Santa Maria della Misericordia a Porta Grande” per Capodimonte, l’Istituto “Povere Figlie della Visitazione di Maria” per Barra, “Maria Santissima del Buon Rimedio” per Scampia, “San Michele Arcangelo” per  Afragola, “Santa Maria del Popolo” per Torre del Greco / Ercolano, il centro educativo  “Bartolo Longo” per Pompei. Nell’ottica di un maggiore coinvolgimento territoriale alle otto bande si unisce l’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli.

I 300 giovani sono tornati allo Stadio San Paolo, su invito del Cardinale Crescenzio Sepe. Prima del fischio d’inizio, intorno le 13:50,  hanno sfilato  insieme ai loro maestri annunciati dallo speaker Daniele Decibel Bellini e con i colori rappresentativi del territorio di appartenenza. Un vero e proprio arcobaleno gioioso:  glicine per Porta Capuana – Primo Decanato, azzurro per Santa Lucia – Quartieri Spagnoli, rosso per Capodimonte, verde per Barra, viola per Scampia, arancione per Afragola, giallo per Torre del Greco – Ercolano, blu per Pompei.