GRAND TOUR 2015 ALLA RIMINI TRAVEL TRADE

L’assessore regionale al Turismo e ai Beni Culturali Pasquale Sommese punta sul nuovo appuntamento Grand Tour 2015 per promuovere la Campania.

Ha lanciato la proposta durante la conferenza di apertura alla fiera Rimini Travel Trade, commentando i dati positivi degli afflussi turistici in regione.

Il Travel Trade Italia, in programma alla Fiera di Rimini dal 9 all’11 ottobre, è il principale workshop per promuovere il prodotto turistico italiano a livello internazionale.

A questa 14° edizione la Campania è presente con oltre 80 aziende in rappresentanza di tour operator, strutture ricettive, soggetti istituzionali, associazioni, agenzie di viaggi e di servizi per il turismo.

I dati confermano che siamo diventati la quinta regione più venduta dai tour operator mondiali – ha affermato Sommese – Per il prossimo anno la Campania ripunta sul progetto Grand Tour. È stata un’idea indovinata a cui si ispireranno anche molte iniziative in Italia per l’Expo e che grazie alla Scabec e Campania>Artecard ci ha permesso di mettere in rete oltre 200 tra siti, località, musei, parchi naturali della regione. La prima edizione 2014 si è rivelata un successo che è andato oltre ogni più rosea aspettativa ed ha inaugurato un percorso sinergico in tutta la regione, che intendiamo riproporre anche per il prossimo anno, dando la possibilità agli operatori e agli addetti ai lavori di programmare e vendere il prodotto Campania in tempi util”.
“Vogliamo coinvolgere anche quelle aree che in questa edizione sono state escluse – ha aggiunto Sommese – come il Sannio e l’Irpina, con proposte di itinerari tematici su castelli e parchi e visite guidate seguite da degustazioni enogastronomiche. I numeri del Grand Tour 2014 testimoniano un risultato ottimo che lascia presagire ampi spazi di crescita: 168mila ingressi, per circa 42mila card vendute. 
Un modello di valorizzazione – conclude l’assessore Sommese – che ci ha permesso di aprire al pubblico luoghi spesso negati per mancanza di personale (come ad esempio il Teatro antico di Napoli) o di offrire visite guidate con appuntamenti settimanali come ad esempio Villa Arbusto a Ischia, per turisti stagionali e di passaggio.”

A questo punto diventa strategico il lavoro della Agenzia regionale – ha concluso l’assessore – prevista dalla nuova legge sul Turismo, per orientare flussi turistici importanti e farli diventare stabili”